Logo Parco Archeologico Naxos Taormina
Parco Archeologico 
Naxos Taormina
 
  • Traduzione by Google Translate

    EnglishItalian
  • Naxos, come un quadro vivente il concerto del Conservatorio di Messina al Teatro della Nike [VIDEO]

    L’omaggio a Piazzolla con la Corelli String Orchestra e la fisarmonica di Ivano Biscardi diretti dal M° Michele Amoroso; oggi Aires Quintet e Rosalba Bentivoglio: ingresso libero. A Taormina il 23 agosto concerto incluso nel ticket della visita serale. In settembre teatro e cinema con NaxosLegge.

    GIARDINI NAXOS (Me) 9 agosto 2021 – Gli archi del Conservatorio Corelli di Messina e la fisarmonica di Ivano Biscardi, con la direzione del M° Michele Amoroso, sulle note avvolgenti di Astor Piazzolla hanno fatto da “padrini” ieri sera al battesimo della musica del Teatro della Nike, il nuovo spazio per spettacoli ed eventi realizzato dal Parco Naxos Taormina recuperando alla fruizione del pubblico uno spazio verde dell’area archeologica con una straordinaria vista sul mare, su Taormina e Castelmola. Un paesaggio naturale che, dalle tenui luci del tramonto e fino a tarda sera, entra prepotentemente sulla scena come un quadro vivente e che ha conquistato il pubblico presente e gli stessi musicisti [VIDEO]

    Quello di ieri è stato infatti il primo dei due concerti gratuiti nell’area archeologica di Naxos, frutto del protocollo d’intesa siglato dalla direttrice del Parco, Gabriella Tigano, e dal presidente del Conservatorio, Giuseppe Ministeri, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del parco archeologico, del museo e dell’antica città di Naxos e contemporaneamente, grazie ai concerti del Conservatorio, arricchire l’offerta culturale della cittadina di Giardini Naxos che ha nel turismo la sua principale vocazione economica. Ieri per il primo dei due spettacoli del Corelli al Teatro della Nike, con la direttrice Tigano erano il presidente Ministeri, il direttore del Conservatorio M° Antonino Averna, e Daniela Sparacino, dirigente del Parco Naxos Taormina.

    Il secondo concerto è in programma stasera, sempre gratuito e alle 21.30. Ospiti l’Aires Quartet e la cantante jazz Rosalba Bentivoglio. Per partecipare al concerto di stasera a Naxos basta prenotarsi all’email parco.archeo.naxos@regione.sicilia.it. Ingresso, come da decreto governativo, solo con Green Pass o tampone delle 48 ore precedenti. Mentre il terzo sarà al Teatro Antico di Taormina, il 23 agosto, incluso nel ticket della visita serale di quel giorno (le visite serali di agosto saranno dal 23 al 26, ogni giorno dalle 9 alle 24). Di scena il 23 la Corelli Jazz Band.

    Stasera a Naxos, per il ciclo “Buenos Aires Hora Cero” (Buenos Aires ora zero) dedicato ad Astor Piazzolla in occasione del centenario della nascita del musicista argentino (1921-1992) – si esibirà il quintetto Aires Quintet con Rosalba Bentivoglio, apprezzata cantante jazz del panorama vocale europeo e docente di Canto jazz dello stesso Conservatorio. Del quintetto fanno parte alcuni professori del Corelli: Franco Celona (sassofono soprano), Claudio Cusmano (Chitarre), Natale Pagano (pianoforte), Giuseppe Santamaria (contrabbasso) e Ivano Biscardi (fisarmonica). In programma i brani Michelangelo 70, Milonga del Angel, Adios Nonino, Vuelvo al Sur, Oblivion, Meditango, Por siempre Gris, Fugata, Libertango.

    Il programma degli eventi estivi al Teatro della Nike prosegue ad agosto e settembre con due minirassegne di teatro e cinema inquadrate nella cornice di NaxosLegge [31 agosto – 1 ottobre 2021], festival letterario diretto da Fulvia Toscano.

     

    LE DUE RASSEGNE DI TEATRO E CINEMA DI NAXOSLEGGE 2021 AL PARCO DI NAXOS

    Per “Interpretare l’antico” sono in calendario cinque drammaturgie dedicate al mito dal 31/8 al 15/9. “Agamennone” da Ghiannis Ritsos, di e con Filippo Luna, musiche in scena di Virginia Maiorana, produzione Amici della Musica di Cefalù (31/8); “Persefone” con Elisa Di Dio  e Simona Miraglia, regia Laura Tornambene, produzione Compagnia dell’Arpa (7/9); “Didon Now” con Elisa Di Dio, coreografia Virgilio Rattoballi, produzione Compagnia dell’Arpa (9/9); “Pentesilea vs Achille” di Francesco Randazzo con Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu, Cristina Putignano, produzione la Bottega del Pane (12/9); “Nostòs” coreografie Silvia Giuffrè, al violino Alessandro Librio, produzione Omonia (15/9). Interpretare l’antico, con la direzione artistica di Gigi Spedale, è organizzata in collaborazione con la Rete Latitudini, Università di Messina, Cospecs DAMS ed ERSU di Messina. Biglietti in prevendita su www.liveticket.it/latitudinirete. Prenotazione obbligatoria 3479285600; ingresso con GreenPass, certificato vaccinale o tampone delle 48 ore precedenti. Info convenzioni +393483813841

    Mentre la tre giorni di “Vedere l’antico” (1/2/3 settembre, ingresso libero), realizzata in collaborazione con la Rassegna del Documentario archeologico di Licodia Eubea, è dedicata a film sui beni culturali. In programma: “Eis Pegas“, (tr. Alle Sorgenti) docufilm di Andrea Giannone sul sito rupestre di Cava d’Ispica (RG), in memoria di Anna Maria Sammito, archeologa di Modica, prematuramente scomparsa in luglio (1/9 h. 21); “Sicilia Grand Tour 2.0”, docufilm di Lorenzo Daniele che sarà presente alla proiezione (2/9 h. 21); “I leoni di Lissa”, film diretto da Nicolò Bongiorno (3/9 h. 21.30)

    Ufficio Stampa Melamedia | info@melamedia.it

    Top