Logo Parco Archeologico Naxos Taormina
Parco Archeologico 
Naxos Taormina
 
  • Traduzione by Google Translate

    EnglishItalian
  • Incontri letterari, cinema e teatro. In arrivo NaxosLegge al Parco archeologico

    Il 31 agosto con lo spettacolo Agamennone, reduce da Segesta, al via la rassegna teatrale "Interpretare l'antico". A seguire, dall'1 al 3 settembre, tre giorni dedicati al cinema archeologico con "Vedere l'Antico". Come assistere alle serate.

    Giardini Naxos (Me), 27 agosto 2021 – Tra narrazione del contemporaneo e ricerca del passato è in arrivo l’undicesima edizione di NaxosLegge, festival delle narrazioni, della lettura e del libro [31 agosto – 1 ottobre 2021] che, con la direzione artistica di Fulvia Toscano, rinsalda la sinergia con il Parco Archeologico Naxos Taormina, diretto da Gabriella Tigàno, che ospita la manifestazione. Con il tema “Limiti” a fare da filo conduttore, saranno oltre quaranta gli incontri lungo il mese di settembre per una manifestazione innovativa, partecipata e itinerante che da quest’anno, in sinergia con il Parco introduce le arti dello spettacolo come cinema e teatro nel nuovo Teatro della Nike.

    Dopo un’anteprima il 30 agosto (Parco Naxos, ore 19.30) con il filosofo Nuccio Ordine e il suo libro “L’utilità dell’inutile” (Bompiani, 2013), il 31 agosto alle 21.30 lo spettacolo “Agamennone” da Ghiannis Ritsos, di e con Filippo Luna , con le musiche in scena di Virginia Maiorana e reduce dal debutto a Segesta, inaugura il ciclo di spettacoli al Teatro della Nike del Parco di Naxos. Si tratta della mini rassegna teatrale “Interpretare l’Antico”, cinque drammaturgie dedicate alla riscrittura del mito organizzate con Rete Latitudini, UniME, Cospecs, Dams ed Ersu. Direttore artistico Gigi Spedale. Biglietti in prevendita online.

    L’indomani, 1 settembre, sarà la volta del cinema archeologico con “Vedere l’Antico”, breve ciclo di tre film organizzato con la Rassegna del Documentario archeologico di Licodia Eubea diretta da Lorenzo Daniele e Alessandra Cilio e dedicato a pellicole sui beni culturali (Teatro della Nike, ingresso libero). Il primo, “Eis Pegas“, (tr. Alle Sorgenti) è un docufilm di Andrea Giannone sul sito rupestre di Cava d’Ispica (RG). Giannone, assistente di Werner Herzog si sposta da Londra a Modica per affascinanti sopralluoghi nella Cava Ispica, tra grotte antichissime, catacombe dei primi cristiani, antiche iscrizioni greche, affreschi bizantini e una natura rigogliosa. La proiezione sarà dedicata alla memoria di Anna Maria Sammito, archeologa di Modica, prematuramente scomparsa in luglio (1/9 h. 21); a seguire “Sicilia Grand Tour 2.0”, docufilm di Lorenzo Daniele che, sulle tracce degli acquerelli e dei racconti di Jean Houel racconta il viaggio contemporaneo di un giovane studente universitario sulle rotte del Grand Tour del Settecento (2/9 h. 21); conclude il ciclo “I leoni di Lissa”, film diretto da Nicolò Bongiorno con spettacolari riprese subacquee alla scoperta di dettagli e memorie una pagina dimenticata dell’Unità d’Italia, la battaglia di Lissa del 1866 (3/9 h. 21.30).

    Tutto il calendario e le informazioni su www.naxoslegge.com

    TRAILERS di Vedere l’Antico, rassegna di cinema archeologico

    EIS PEGAS

    SICILIA GRAND TOUR 2.0

    I LEONI DI LISSA

    Top