Logo Parco Archeologico Naxos Taormina
Parco Archeologico 
Naxos Taormina
 
  • Traduzione by Google Translate

    EnglishItalian
  • Torri di S.Alessio

    Sul promontorio a picco sul mare di falesia calcarea si ergono le due torri. Quella prospiciente il mare è poligonale bastionata, mentre quella sulla strada è circolare e tutte le celle della prigione si dispongono a raggiera: esse rientrano nell’elenco delle prigioni della provincia di Messina. Sono visitabili solo dall’esterno perché di proprietà privata.

    Anche se erano di pertinenza basiliana, rientravano nella giurisdizione demaniale, in quanto punti di controllo e di avvistamento del passaggio della zona tra Taormina e Messina. Questo percorso, unica strada di collegamento del Sud della Sicilia, aveva tre passaggi obbligati, che costituivano un problema nella viabilità a causa del salto di quota, non essendo passaggi rotabili, ma forniti unicamente di scale.

    È questa l’origine dei toponimi per i tre punti obbligati:

    • piccola scala: Scaletta Zanclea;
    • media scala: Capo Alì;
    • grande scala: Capo Sant’Alessio.

    Questa viabilità permase fino al 1830, anno in cui i Borboni resero carrozzabili questi passaggi.


    Visitabile solo esternamente.

    Torri di S.Alessio

    Top