Logo Parco Archeologico Naxos Taormina
Parco Archeologico 
Naxos Taormina
Città metropolitana di 

Calatabiano

Un paesaggio prevalentemente di tipo rurale con una lussureggiante vegetazione di nespoleti e agrumeti che arrivano fino alla spiaggia ampia e accogliente, costituita da arenile sabbioso, contraddistingue Calatabiano, adagiato sulla “Piana” omonima, posta a destra del fiume Alcantara, su un territorio che si estende dal mare fino alle ultime propaggini della Valle dell’Alcantara.

Sulle colline che dominano la Piana, a sentinella dello sbocco della vallata sottostante, sorge il castello. Intorno al 900 gli Arabi, provenendo dall’interno della Sicilia, attraverso la vallata dell’Alcantara, irruppero sulla piana ed espugnarono il castello esistente. Insediatosi intorno al castello, potenziandolo ed ingrandendolo, occuparono il territorio ed il borgo che ben presto si sviluppò e divenne centro agricolo di grande importanza, anche a seguito dell’organizzazione del sistema irriguo delle colture di cui gli Arabi erano maestri.

In tempi recenti si è accentuato un interesse nei confronti della zona costiera, dove sorge un’ampia spiaggia alle cui spalle, vi è una fascia di verde che funge da filtro e da oasi d’ombra, quasi come un’attrezzatura balneare naturale.

Calatabiano

Top